Danno permanente di perdita di peso

Chirurgia dell'obesità | Avvocati specializzati in casi di malasanità

Esiti di fratture del condilo mandibolare consistenti in sintomi ed alterazioni condilari minori Fino a 4 Esiti di fratture del condilo mandibolare consistenti in sintomi ed alterazioni condilari maggiori Fino a 8 Esiti di lesione del condilo mandibolare consistenti in importante sindrome algico-disfunzionale e irreversibile deficit articolare distanza i.

danno permanente di perdita di peso il gelsomino ha perso peso

Stenosi esofagea di grado moderato con alterazione del transito e necessità di adeguato regime alimentare, senza ripercussioni sullo stato nutrizionale generale, a seconda del grado di disfagia Fino a 10 Stenosi esofagea marcata con ripercussioni sullo stato nutrizionale generale, necessità di trattamento terapeutico e di alimentazione semiliquida Fino a 20 Stenosi esofagea serrata e disturbi funzionali conseguenti Vedasi voci da n.

In caso di protesizzazione successiva degli elementi dentari già valutati ed indennizzati, dovrà procedersi a rivalutazione del danno per miglioramento in sede di prima revisione utile.

danno permanente di perdita di peso dexa di perdita di peso

Epatite cronica con alterazioni morfologiche ecografiche e cliniche di lieve entità, modifiche modeste degli indici bioumorali, assenza di fibrosi Fino a 8 Epatite cronica con segni di moderata fibrosi, alterazione costante degli indici bioumorali di necrosi e funzionalità, epatomegalia Fino a 25 Epatite cronica con segni di discreta attività, alterazione costante degli indici bioumorali di necrosi e funzionalità, splenomegalia; a seconda anche della positività HBV o HCV in caso di genesi virale Fino a 45 Epatite cronica con segni di ascite conclamata ma controllabile con trattamento medico-dietetico, a seconda del grado di encefalopatia Fino a 60

Informazioni importanti